Gaza

L’ultimo post risale all’ultimo giorno di scuola. Domani sarà il primo giorno dopo le vacanze, e sono di nuovo qui.
Per scrivere di Gaza. 
Solo per dire che il bilancio aggiornato ad oggi è di 635 vittime. Palestinesi. Quasi tutti civili, fra i quali decine di bambini.
Forse una decina di vittime israliane.  
La Croce Rossa definisce la situazione una “crisi umanitaria totale”.

Non credo ci sia molto altro da dire.

Si può essere moderati, ma a volte ad essere troppo cauti si finisce per passare dalla parte del torto.

1 Response to “Gaza”


  1. 1 desian giovedì, 8 gennaio 2009 alle 9:42 pm

    Lo sai, mia cara, che della cautela non sono proprio un campione e anzi mi arrabatto nel capire/giudicare quel che accade al mondo con molta foga. Lo credo anch’io che ad essere troppo moderati, stavolta, si rischi di finire sotto un cumulo di macerie, politiche e di opinione.
    Però, bazzicando il web e il mondo, stavolta mi pare che molte più persone convergano verso “inutile cercare di capire di chi sia la colpa, ormai la colpa ce l’hanno tutti e due”. Vittima e carnefice ormai danzano allacciati, il cerchio è chiuso.
    Anche se, nella carneficina, qualcuno è più uguale di quegli altri.
    Baci.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: