Ancora Gaza

Moni Ovadia, attore, autore e scrittore ebreo e Ali Rashid, già primo segretario della delegazione palestinese in Italia,  promuovono l’appello Impegnamoci a ricostruire sul sito di Peacereporter.

Sottolineo che Moni Ovadia è ebreo. E su questa sua ebreitudine ha costruito il suo lavoro, la sua vita. Eppure non fa di questa sua appartenenza un velo che trasfigura la verità, ed ha il coraggio di usare parole anche durissime contro quello che sta accadendo a Gaza. Ha il coraggio di superare le barriere e di scrivere un appello insieme ad un palestinese. Questo solo fatto, in un momento così buio, mi sembra un piccolo miracolo.

Ovadia e Rashid dicono che

abbiamo anche imparato in tutti questi anni che gli obiettivi di pace, sicurezza e prosperità non passano attraverso l’uso della forza delle armi, ma attraverso l’adozione di scelte accettabili per entrambe le parti in causa e l’avvio di un processo di riconoscimento reciproco, del dolore dell’altro in primo luogo, che è il primo passo verso la riconciliazione.

È un appello da firmare. Al più presto. Perché le parole prendano il posto delle armi, perché la ragione vinca sul terrore.
Perché i bambini di Gaza possano tornare a vivere.

Firmatelo.

Annunci

0 Responses to “Ancora Gaza”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: