De manicomio (ovvero il collegio dei docenti)

Oggi collegio dei docenti. Ovvero, delirio allo stato puro.

Dirò una cosa impopolare (da una vecchia comunista come poi non ve l’aspettavate proprio…) ma secondo me nella scuola c’è troppa democrazia. O meglio, troppi simulacri di democrazia, che però non hanno niente ma niente di sostanziale.

Perché al collegio dei docenti si deve votare ad esempio il calendario degli impegni dell’anno, discutendo per ore se sia meglio chiudere il ponte del 2 giugno o quello del 25 aprile, e se sia meglio fare i corsi di recupero a febbraio o a marzo?

Certo, sarebbe bello decidere tutto collegialmente. Ma di fatto così non è mai. Perché c’è poco tempo, perché c’è sempre qualcuno scontento. Perché quello che apre la bocca per criticare la proposta del Preside in realtà non ha nessun interesse nella questione ma ce l’ha con il Preside per tutt’altre ragioni. Poi c’è chi vorrebbe tornare al paesello per il primo maggio che fanno la festa del santo patrono e chi invece preferisce il 2 giugno perché vorrebbe andare al mare. Chi infine vorrebbe allungare di due giorni le vacanze di natale perché ha programmato un viaggetto…

Alla fine si vota una proposta, che è quasi sempre quella del Preside, in uno scontento generale e avendo perso un sacco di tempo.

A che pro tutto ciò? Avrei preferito di certo risparmiarmi un collegio: che il Preside decida, e se ne assuma la responsabilità!

E comunque avremo per il ponte del 2 giugno. Vorrà dire che andremo al mare :-).

P.S. Tutto ciò è particolarmente comico nella mia scuola: la Preside – una stangona bionda in pieno stile anni ’80 tutta svolazzante e tacchi vertiginosi – ha un piglio più che dirigista, ma una parlata non esattamente bocconiana”Se vummelo dite voi, che le ‘ose le stanno così, e ci credo, ma poi un vu vi dovete venire a lamentavvi se le pigliano una piega di’ersa”….

Advertisements

2 Responses to “De manicomio (ovvero il collegio dei docenti)”


  1. 1 desian sabato, 26 settembre 2009 alle 7:51 am

    Se ho capito il soggetto, la parlata ci sta. E poi a me i bocconiani…. uhm.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: